Sottoscrizione collettiva - Foto di Simone Mescolini / Shutterstock.com

Per poter chiedere con maggiore forza l’attenzione alla nostra iniziativa e di essere presenti ad un tavolo di confronto, crediamo che il sostegno da parte di gruppi d’interesse, associazioni, istituzioni, enti, organi di stampa e di rappresentanza sia particolarmente utile ed efficace.

 

 

Chi può sottoscrivere

Gruppi di persone, associazioni, istituzioni, ordini professionali, enti, organi di rappresentanza ufficialmente costituiti che condividono principi e obiettivi di questa iniziativa. Questi soggetti devono poter essere identificabili da nome, logo e sito internet, da cui sia possibile conoscerne le caratteristiche e la diffusione territoriale.

L’iniziativa è nata da due riviste tecniche di settore. Particolarmente gradito sarebbe  il sostegno dei media ed in particolare di quelli tecnici o di istituzioni che operano nella divulgazione e che già vivono ogni giorno le esigenze di creare collegamenti tra ricerca e territorio.

 

Come si sottoscrive

Per sottoscrivere è necessario inviare una lettera ufficiale di adesione, che sarà resa pubblica, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Rendiamo disponibile un fac-simile, ma in ogni caso le caratteristiche dell’adesione sono:

brevissima presentazione dell’associazione/gruppo /istituzione ecc…;
descrizione delle tipologie principali di associati e possibile indicazione numerica di questi;
specifica motivazione della sottoscrizione legata magari alle caratteristiche e alla mission dell’associazione/gruppo /istituzione ecc…;
esplicita liberatoria all’uso del vostro logo in ogni documento (cartaceo o digitale) che promuove l’iniziativa.

La vostra associazione risulterà così un sostenitore ufficiale dell’iniziativa nella pagina web a questa dedicata dove sarà resa visibile a tutti la lettera ufficiale di adesione.

 

Fac-Simile sottoscrizione